Legge di stabilità: Agenzie

Legge Stabilita’, Sberna (PI): Contraddizione non aver toccato aggi concessionari

Nella manovra si doveva e poteva fare di piu’, anche sul Fondo per il contrasto della ludopatia. Noi chiederemo che sia almeno raddoppiato a 100 milioni (ilVelino/AGV NEWS) Roma, 04 NOV – “Non e’ con i giochi che dobbiamo fare gettito, e’ un’idea fuorviante per non dire stolta quella che piu’ invitiamo all’azzardo piu’ lo Stato incassa. L’azzardo andrebbe semmai cancellato e non incentivato”. E’ critica l’opinione di Mario Sberna, deputato di Per L’Italia e membro della commissione Finanze di Montecitorio sulle misure previste dalla Legge di Stabilita’ in fatto di gaming. Se per Sberna e’ giusto aumentare la tassazione su slot e vlt che definisce apparecchi “infernali”, tuttavia sottolinea che nella manovra appare evidente “una contraddizione”, ovvero il fatto che “non si e’ messo mano all’allineamento degli aggi. Se proprio non si riesce a fare a meno delle risorse di questo settore almeno si sarebbe dovuta avere l’accortezza di sanare almeno in parte alcune questioni come quella dell’allineamento degli aggi che invece non sono stati toccati. E’ la contraddizione tipica di uno Stato che dovrebbe sanare e guarire le ferite causate dal gioco e invece le provoca. La Legge di Stabilita’ – sottolinea Sberna al VELINO – doveva e poteva fare di piu'”. 154704 NOV 14 NNNN

Nella manovra si doveva e poteva fare di piu’, anche sul Fondo per il contrasto della ludopatia. Noi chiederemo che sia almeno raddoppiato a 100 milioni (ilVelino/AGV NEWS) Roma, 04 NOV – Un’altra contraddizione, per l’esponente di Per l’Italia e’ quella che riguarda la diversa tassazione riferita al poker in Italia e all’estero. “Come e’ possibile tassare i giocatori all’estero e non in Italia? Se si va avanti di questo passo lo Stato pur di fare cassa riaprira’ le case chiuse o arrivera’ a legalizzare l’eroina. Se si aumentano le entrate con cose sbagliate, quelle restano sbagliate e a pagare sono sempre i cittadini”. Sberna ribadisce che in un momento di crisi economica come questo il problema del gioco d’azzardo patologico “sta assumendo una dimensione sempre piu’ drammatica”. E i 50 milioni previsti nella Stabilita’ per un apposito fondo sono un’inezia. “Sono troppo pochi e certo cosi’ i cittadini si dovranno pagare da soli le cure sanitarie. Quei soldi sono li’ solo a dimostrare che esiste un problema che e’ necessario affrontare. Ma siamo ancora in alto mare. Io mi chiedo: perche’ per alcune cose i soldi non ci sono mai e per altre invece ci sono sempre e non si capisce il perche’? Sicuramente tra gli emendamenti che presenteremo alla Legge ce ne sara’ uno con il quale chiederemo l’aumento di questo fondo, quantomeno che venga raddoppiato e che sia portato a 100 milioni”. (red) 154704 NOV 14 NNNN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *