Aula 19 aprile

609a SEDUTA PUBBLICA

 

 Martedì 19 aprile 2016 – Ore 10,30

 

ORDINE DEL GIORNO

 

>1.    Svolgimento di interpellanze e interrogazioni.

 

>       (ore 15)

 

>2.    Seguito della discussione della proposta di legge (previo esame e votazione della questione pregiudiziale di costituzionalità presentata):

MARIANI ed altri: Princìpi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque.                                                                                     (C. 2212-A)

         Relatori: Manfredi, per la maggioranza; Daga e Rondini, di minoranza

 

>3.    Seguito della discussione della proposta di legge:

PES ed altri: Dichiarazione di monumento nazionale della Casa Museo Gramsci in Ghilarza.                                                             (C. 3450)

Relatrice: Carocci.

 

>4.    Seguito della discussione della proposta di legge:

MOLTENI ed altri*: Modifica all’articolo 59 del codice penale in materia di difesa legittima.                                                                      (C. 2892-A)

Relatori: Ermini, per la maggioranza; Molteni e La Russa, di minoranza.

 

*Tutti i deputati firmatari della proposta di legge hanno ritirato la propria sottoscrizione dopo la conclusione dell’esame in sede referente.

 

>5.    Seguito della discussione del disegno di legge e del documento:

Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione europea – Legge di delegazione europea 2015.

(C. 3540-A)

Relatore: Michele Bordo.

 

Relazione consuntiva sulla partecipazione dell’Italia all’Unione europea per l’anno 2015.                                                                  (Doc. LXXXVII, n. 4)

Relatore: Bergonzi.

 

>6.    Seguito della discussione delle mozioni Lupi ed altri n. 1-01195, Carfagna ed altri n. 1-01187, Roccella ed altri n. 1-01218, Spadoni ed altri n. 1-01223, Dellai ed altri n. 1-01225, Rondini ed altri n. 1-01226 e Vezzali e Monchiero n. 1-01227 concernenti iniziative, in ambito nazionale e sovranazionale, per il contrasto di tutte le forme di surrogazione di maternità.