Senza categoria

IMU AGRICOLA: SBERNA «GOVERNO MIGLIORI NORMATIVA IN DEF»

IMU AGRICOLA

«La redazione del Def è l’occasione giusta per un riassetto più equo della normativa sull’Imu agricola. Il governo non se la lasci sfuggire. Parliamo di un comparto fondamentale per il nostro Pil senza dimenticare tuttavia che oltre al ritorno economico c’e’ una sicurezza alimentare e una tutela del paesaggio da tutelare in quanto componente preziosa del patrimonio del Paese. Il provvedimento va nella direzione giusta. Resta il rammarico per la mancata esenzione per i terreni non coltivabili a causa di calamità naturali e per quelli colpiti da malattie vegetali, come avevamo proposto in più occasioni». Lo afferma il deputato Mario Sberna, del gruppo «Per l’Italia-Centro Democratico», a proposito delle mozioni relative all’esenzione dall’Imu per i terreni agricoli.

Guarda il video dell’intervento in Aula:

https://youtu.be/y9NphmkMgFc

Leggi il testo della dichiarazione di voto:

2015_05_DVF su IMU

 

Senza categoria

LA CRISI FINANZIARIA DEGLI ENTI LOCALI. MARIO SBERNA: A RISCHIO I SERVIZI ESSENZIALI PER IL CITTADINO

image

Più risorse agli enti locali. Le chiede il deputato bresciano Mario Sberna a nome del gruppo Per l’Italia-Centro democratico. Lo stato finanziario di comuni e province – ha detto in aula Sberna – è preoccupante. E non possiamo rischiare che per questo motivo non sia più garantita la manutenzione degli edifici scolastici o delle strade. Il gruppo Per l’Italia-Centro Democratico sosterrà dunque tutte le mozioni che impegnano il governo a trasferire agli enti locali risorse adeguate ai servizi che devono garantire al cittadino.

 

Guarda il video dell’intervento in Aula:

https://youtu.be/ku0yXdS-Qv8

Leggi il testo della dichiarazione di voto:

2015_05_ DVF Mozione servizi essenziali comuni

Senza categoria

Siria: Sberna (Pi-Cd), salvare bambini campo profughi di Yarmouk

Il gruppo parlamentare ‘Per l’Italia-Centro Democratico’ “votera’ a favore di tutte le mozioni che impegnano il governo al risanamento della tragica situazione del campo profughi di Yarmouk, in Siria, a tutela dei bambini e dei soggetti maggiormente vulnerabili”. Lo ha detto il deputato Mario Sberna, primo firmatario di una delle mozioni sull’emergenza umanitaria relativa al campo profughi di Yarmouk, in Siria, con particolare riferimento alla situazione dei minori. “Per non cadere nell’indifferenza, complice silenziosa di questo genocidio annunciato, ritengo necessario intervenire quanto prima attraverso la creazione di un corridoio umanitario per liberare i profughi palestinesi: almeno i bambini. La decisione del ministro (degli Esteri, Paolo) Gentiloni di stanziare un milione e mezzo di euro, un milione all’Unicef e 500mila euro all’Agenzia Onu per i rifugiati palestinesi è una prima risposta concreta per evitare un’altra Srebrenica”.

Guarda il video dell’intervento in Aula:

https://youtu.be/oVMKqkI56bY

Leggi il testo della dichiarazione di voto finale:

2015_05_DVF 1-00785 Yarmouk

Senza categoria

DIRITTO ALLA PACE, ANCHE MARIO SBERNA TRA I FIRMATARI DELLA MOZIONE PARLAMENTARE

peace
Anche Mario Sberna tra i 22 firmatari di una mozione parlamentare (primo firmatario l’onorevole Marcon) per l’introduzione nella normativa italiana del diritto alla pace e la  stabilizzazione dei corpi civili di pace. I proponenti hanno fatto loro l’appello rivolto ai parlamentari lo scorso 18 aprile – in occasione del Festival nazionale del volontariato a Lucca – da Centro nazionale del volontariato, Forum terzo settore, Centro diritti umani di Padova, l’Associazione delle Ong italiane, Link 2007, Movimento Nonviolento, Piattaforma Medio Oriente, Rete Italiana per il Disarmo.

Senza categoria

GIOCHI PUBBLICI, VERSO DECRETO DELEGATO. MARIO SBERNA INSISTE: DIVIETO ASSOLUTO DELLA PUBBLICITA’

SLOT MACHINE E’ atteso per il mese di giugno il decreto delegato sui giochi pubblici che dovrebbe servire a mettere ordine all’intera materia. «Le bozze del decreto finora circolate – commenta il deputato Per l’Italia Mario Sberna – sono ancora troppo lontane dalle indicazioni contenute nella legge delega».

Sberna, cofondatore dell’intergruppo parlamentare sull’azzardo patologico, riconosce nelle bozze fino ad oggi lette «alcuni passi in avanti nel dibattito. Ma se la normativa passasse con i contenuti che fino ad oggi ho avuto modo di leggere, sarebbe insufficiente a frenare e cancellare quella che è una vera e propria piaga sociale».

Il deputato bresciano, in una intervista al «Velino» ha osservato che la pubblicità del gioco d’azzardo non deve essere limitata, ma assolutamente vietata: «perché la pubblicità di qualcosa che è dannoso non ha nessun motivo di esistere».

Sberna torna anche sulla questione dei poteri degli enti locali «a cui non si può togliere la possibilità di decidere». Per il parlamentare centrista «i sindaci devono poter continuare a intervenire su questa materia in modo significativo perché conoscono le loro realtà. La normativa nazionale non può derogare alle distanze minime dai luoghi sensibili».