Senza categoria

CERCASI (ALMENO) UN SOTTOSEGRETARIO PER LA FAMIGLIA. LA PRESSIONE DEL FORUM E DEL DEPUTATO MARIO SBERNA

Mario Sberna01Un sottosegretario alla famiglia. È quanto chiede a Matteo Renzi il Forum delle associazioni familiari. «La presenza nel governo di un sottosegretario con delega esplicita alla famiglia consentirebbe finalmente all’associazionismo familiare di verificare con la lente delle famiglie – e in particolare delle famiglie con figli – tutti i temi che l’esecutivo è chiamato ad affrontare» osserva il presidente nazionale del Forum Francesco Belletti. Il leader del Forum si riferisce in particolare ai nodi dell’alleggerimento fiscale, del welfare, dell’educazione, dei giovani.

Concorda con questa posizione il deputato Mario Sberna che già al governo presieduto da Enrico Letta aveva più volte chiesto che un ministro o un sottosegretario potesse avere la delega alle politiche familiari, fino a pensare ad uno sciopero della fame.

Sberna ha depositato nei giorni scorsi una proposta di legge perché in Italia si possa celebrare la giornata della famiglia.

Il capogruppo dei Popolari per l’Italia Lorenzo Dellai, nel dare la fiducia al governo Renzi, ha richiamato il neo presidente del consiglio ad una particolare attenzione alle politiche familiari.

Senza categoria

UNAR E LA STRATEGIA DELLA ‘RIEDUCAZIONE SESSUALE’. INTERROGAZIONE DI MARIO SBERNA E GIANLUIGI GIGLI

lgb Hanno sollevato un polverone i tre opuscoli dal titolo «Educare alla diversità a scuola», curati dall’istituto Bech e dall’Unar, un ufficio che fa riferimento al Dipartimento delle pari opportunità. Gli opuscoli sono stati pubblicati sotto l’egida e con il logo della presidenza del «Consiglio dei ministri – dipartimento per le pari opportunità».

Quegli opuscoli  – ricostruisce il deputato Mario Sberna – erano stati pensati, secondo quanto esplicitamente espresso da chi li ha realizzati di «rendere le scuole più aperte. Scuole delle pari opportunità, capaci di favorire lo sviluppo sano di tutti i ragazzi, indipendentemente dal loro orientamento sessuale; di fornire agli insegnanti gli strumenti per approfondire le varie tematiche legate all’omosessualità, così da diventare essi stessi educatori dell’omofobia». Leggendo testi e fumetti «ci accorgiamo, invece, che le pari opportunità – secondo gli autori dei tre volumetti – consisterebbero nell’insegnare a tutti gli alunni, dalle elementari alle superiori, che la famiglia padre – madre – figli è solo uno stereotipo da pubblicità, che i due generi maschio e femmina sono un’astrazione, che leggere romanzi in cui i protagonisti sono eterosessuali è una violenza, che la religiosità è un disvalore, arrivando al ridicolo di censurare le favole in quanto appiattite sulla presentazione di solo due sessi e non già di sei generi o a proporre problemi di matematica che partono da situazioni in cui operano nuovi modelli di famiglie omosessuali».

L’iniziativa dell’Unar è stata sconfessata dal Ministero. Sul caso i deputati Mario Sberna e Gianluigi Gigli hanno presentato una interrogazione.

Per leggere l’interrogazione clicca qui

 

Leggi l’articolo di Avvenire

Leggi l’articolo di Tempi:

Libretti Unar. Ricostruzione di un pasticcio (e di una strategia)

 

Senza categoria

POPOLARI PER L’ITALIA FAVOREVOLI AL DECRETO LEGGE DESTINAZIONE ITALIA. L’INTERVENTO DI MARIO SBERNA

Il gruppoLetta 8 parlamentare «Popolari per l’Italia» esprime convintamente il proprio voto favorevole al decreto legge 145/2013, meglio noto come Destinazione Italia. Un provvedimento che adesso dovrà essere convertito dal Senato senza ulteriori modifiche, a pena della sua decadenza.

Il voto favorevole al testo è stato espresso, a nome del gruppo di cui fa parte, dal deputato bresciano Mario Sberna.

Leggi il testo dell’intervento di Mario Sberna

Guarda il video dell’intervento di Mario Sberna

Senza categoria

POLITICHE FAMILIARI: MARIO SBERNA PARLA A SAN SALVATORE DI RODENGO. INIZIATIVA DI OFFICINA CIVICA

famiglia per forum«Cosa può fare la politica per promuovere e sostenere la famiglia?»: su questo tema il deputato bresciano Mario Sberna parlerà il prossimo venerdì 7 febbraio all’auditorium San Salvatore di Rodengo Saiano. Inizio ore 20.30.  L’incontro è promosso da Officina civica, associazione per la formazione e l’impegno di cittadinanza. «Delusione, senso di impotenza, individualismo, superficialità, conflitti… Abbiamo bisogno di fermarci, di ritrovare la passione per il futuro, di ricostruire il desiderio di prenderci cura del bene comune, di imparare a costruire insieme un nuovo percorso»: così i promotori dell’iniziativa che si sono inventati «un laboratorio per fare un po’ di ordine, lavorare sul pensiero e sulla cultura politica, dove condividere le idee e conoscere persone che fanno delle cose buone e ritrovare insieme un filo per il futuro». In passato Officina Civica ha promosso altri interessanti incontri: su «la politica: arte possibile del bene comune», «la relazione tra individuo e comunità: un equilibrio da costruire», «l’ambiente che ci è dato e il futuro che ci potremo permettere», sulla necessità di «prendersi cura dei bisogni (veri). Un welfare equo e sostenibile», su «il lavoro e l’imprenditoria come valori sociali», infine su «la scuola prima di tutto. La cultura come risorsa».